Notifiche push: Come sfruttarle per il nostro business

Le notifiche push sono entrate prepotentemente nella vita di tutti noi, ci avvertono quando arriva un nuovo messaggio, o è stato pubblicato un nuovo contenuto social, apparendo nella schermata iniziale del nostro smartphone accompagnata da quell’inconfondibile cicalio.

Bene, tramite un’app per la nostra azienda, possiamo usare questa tecnologia a nostro vantaggio, per comunicare più efficacemente con i nostri clienti, al fine unico di aumentare le vendite e di conseguenza il fatturato.

Sono lo strumento perfetto per migliorare l’engagement e la fidelizzazione dei nostri utenti.

Ma cosa significa e che cos’è una notifica push?

Per notifica push si intende una notifica che viene inviata da un destinatario a uno o più determinati dispositivi, senza che questi debbano effettuare alcuna operazione. 

Gli utenti che ricevono questo tipo di notifiche ne hanno espressamente confermato il consenso, a differenza dei normali strumenti pubblicitari invasivi e tal volta fastidiosi.

Sono usate sia nel web che nel mobile, noi ci concentreremo su quest’ultimo, cercando di approfondire il più possibile come sfruttarle al meglio per il nostro business.

Nel mobile, infatti, la notifica push si esprime al pieno delle sue potenzialità, è il suo ambiente ideale, perché gli offre molte possibilità di interazione e di integrazione sia con il sistema operativo che con le app che sono installate.

Cosa rende uniche le notifiche push?

Possiamo affermare con sicurezza che le notifiche push sono forse lo strumento di marketing più evoluto e potente per una serie di caratteristiche che le rendono uniche.

  1. Non è una forma di marketing invasiva e gli utenti possono gestirne in autonomia la visualizzazione.
  2. Cliccando sulle notifiche si apre la relativa app con la possibilità di interagire con essa.
  3. Hanno un alto livello di visibilità e di apertura superiore all’email e agli sms

Essendo uno strumento di marketing molto importante, è fondamentale saperlo usare bene per sfruttarne tutte le sue potenzialità.

Come possiamo sfruttare le notifiche push per il nostro business

Solitamente gli scenari per cui consigliamo di usare le notifiche push sono queste:

  1. Comunicare il lancio di un nuovo prodotto 
  2. Segnalare un’offerta a tempo limitato. 
  3. Comunicare una promozione o un periodo di sconti
  4. Inviare un coupon, o un buono sconto
  5. Inviare aggiornamenti, piccole news, e auguri
  6. Inviare un messaggio con lo scopo di far aprire la nostra app per compiere qualsiasi tipo di operazione. 

Errori da evitare

Naturalmente non bisogna abusare di questo strumento per non rischiare di passare dallo stato di interessanti a quello di scocciatori.

Le regole fondamentali e da rispettare se non vogliamo che gli utenti disattivino le nostre notifiche o peggio disinstallino la nostra app sono.

  1. Non inviare troppo frequentemente. Anche se l’argomento è interessante, se la frequenza è troppo elevata si rischia di disturbare troppo e annoiare
  2. Inviare solo contenuti a coerenti con la vostra attività ed in linea con quello che si aspettano di ricevere i vostri utenti.

Consigli per la notifica perfetta

  1. Usare messaggi brevi, coincisi ed efficaci, lo spazio è poco e su alcuni dispositivi potrebbe essere minore di altri.
  2. Provare ad usare emoji (non troppe) per attirare l’attenzione migliorando l’aspetto estetico.
  3. Scegliere l’orario di invio giusto per la vostra utenza. Analizzando testando e studiano gli invii delle notifiche precedenti è possibile capire se c’è un orario o un giorno più performante.

Se ancora non hai un’app per la tua attività, vieni a conoscere il sistema FidyShop

Sviluppiamo un’app personalizzata per il tuo business e ti forniamo un supporto marketing costante ed efficace.

Contattaci Subito per un preventivo gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *